azienda-agrituristica-torre-cocciani
Azienda Agrituristica Torre Cocciani, i sapori autentici della Calabria
24 luglio 2017
best-buy-italy-Itinerario-Puglia

Un meraviglioso e austero paese arcaico. L’unico luogo dove si assiste ancora allo spettacolo incontaminato e, per interminabili distese, di una flora anteriore alla calata degli indoeuropei: questa, signore e signori, è la Puglia!

Oggi Best Buy Italy vi accompagna idealmente alla scoperta di una delle mete turistiche più amate al mondo, in un viaggio che dalle pietre dei trulli ci porta fino all’essenza più profonda di una terra autentica e verace.

Itinerari in Puglia: escursioni enogastronomiche e culturali

Che voi siate in cerca di spiagge incontaminate o di bellezze architettoniche senza tempo, la Puglia fa al caso vostro! Dato il periodo estivo, vi suggeriamo 10 località imperdibili da visitare, fornendovi inoltre una breve guida delle specialità enogastronomiche tutte da gustare. Che il viaggio abbia inizio!

Bari

La nostra passeggiata ideale alla scoperta del “Tacco d’Italia” ha inizio nel suo capoluogo, fra le vie e le bellezze di uno dei più importanti snodi commerciali dell’antichità. Città del venerato S. Nicola, Bari dedica al suo patrono un’imponente cattedrale che troneggia nel centro storico: la leggenda narra che essa sia stata edificata per occultare il Sacro Graal. Imprescindibile la visita al Castello Normanno Svevo, simbolo ed emblema millenario della città.

Castel del Monte, Andria

Da una fortezza all’altra. Nelle campagne di Andria, vicino Barletta, svetta solitaria una delle bellezze architettoniche simbolo di questa terra: il suggestivo Castel del Monte, capolavoro assoluto di stampo medievale. Iscritto dal 1996 nella lista dei beni patrimonio dell’Umanità dall’’Unesco, il castello deve la sua costruzione allo “Stupor Mundi”, Federico II di Svevia. Con la sua misteriosa pianta ottagonale, il maniero custodisce curiose creature mitologiche nelle decorazioni e cornici in breccia corallina nelle porte.

Parco Nazionale del Gargano

Accarezzato da uno dei mari più belli e limpidi del nostro Paese, il Parco Nazionale del Gargano vanta gioielli d’indiscutibile bellezza quali le cittadine di Vieste, San Menaio, Peschici e Mattinata. Numerosi gli itinerari disponibili per chi vi si avventura nelle fitte foreste: fra gli altri, affascinante quello dedicato alle Caserme Forestali e ai Punti Panoramici. Suggestiva l’escursione al Monte S. Angelo, con visita tassativa all’Abbazia di S. Maria di Pulsano.

Vico del Gargano

Fra le piccole realtà che costellano il Parco Nazionale del Gargano, Vico merita una visita approfondita. Inserito tra “I Borghi più belli d’Italia”, la cittadina è conosciuta come “paese dell’amore” e vede in S. Valentino il suo patrono. Ricchissima di sorgenti, la zona vanta la produzione secolare dell’ “Arancia bionda del Gargano” e del “Limone Femminello”, agrumi che per la loro qualità hanno da poco ottenuto il marchio di garanzia IGP.

L’Azienda Agricola “Verde Matematico” di Matteo Rosa

Nell’incantevole territorio di Vico del Gargano ha sede “Verde Matematico”, una delle aziende agricole da noi ospitate. Immersa in un paesaggio mozzafiato sul mare, l’azienda da anni è dedita alla produzione di un olio extra vergine d’oliva dalle proprietà nutrizionali di assoluta eccellenza.

L’olio realizzato dall’azienda di Matteo Rosa deve la sua pregevole qualità alla giusta mistura di diversi fattori che vedono nella fertilità del suolo, negli attenti metodi di raccolta e nell’estrazione a freddo la loro chiave di volta.

Grotte di Castellana

Situate alle porte della Valle d’Itria, le Grotte di Castellana si aprono su di un altopiano calcareo delle Murge sud orientali. Ubicate nel comune di Castellana, le grotte si presentano come un complesso di cavità sotterranee di origine carsica tra i più belli e spettacolari d’Italia. La visita all’interno delle caverne si snoda lungo un percorso di 3 chilometri a circa 70 metri di profondità.

Polignano a Mare

La città di Polignano a Mare svetta su di uno sperone a strapiombo sull’Adriatico, pochi chilometri a sud di Bari. Unica nel suo genere e magnifica dal punto di vista naturalistico, Polignano a Mare è famosa in tutto il mondo per aver dato i natali a uno dei cantanti più apprezzati di sempre, Domenico Modugno: a lui la città ha recentemente innalzato un monumento sul meraviglioso lungomare.

Alberobello

Cittadina dell’entroterra barese, Alberobello deve la sua meritata fama alla presenza di antiche costruzioni coniche di origine preistorica, conosciute con il nome di “trulli”. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, Alberobello risulta l’unica città pugliese nella quale è ancora presente un intero quartiere di trulli. L’unicità che contraddistingue il luogo viaggia di pari passo con i sapori della cucina tipica locale, la quale offre a chi vi si avvicina le specialità di una terra autentica e genuina.

Ostuni

Conosciuta con il nome di “Città Bianca” per via delle abitazioni del borgo antico completamente ricoperte di pittura a calce, Ostuni si presenta come una località turistica di grande valore. Pluripremiata negli anni per l’eccezionale integrità naturale delle sue spiagge, la città appare costellata da piccoli tesori architettonici che vedono nella Cattedrale di Santa Maria dell’Assunzione la loro massima espressione.

Gravina in Puglia

Battezzata con l’appellativo di “Matera pugliese”, Gravina in Puglia si adagia sull’orlo di un burrone nella Murgia Occidentale. Seppur non gode della stessa notorietà riservata alla città lucana poco al di là del confine, Gravina riserva a chi la visita tesori che tutto il mondo ci invidia: dalle chiese rupestri agli affreschi sulla pietra viva.

Il Salento

Dulcis in fundo, il Salento è la regione che coincide con la sezione meridionale della Puglia, ovvero il “tacco” del nostro Stivale. Qui è il suono cadenzato della Taranta e della pizzica a guidarci lungo paesaggi da sogno: dalla costa adriatica con le marine di Melendugno, Santa Cesarea Terme e Otranto a quella ionica che lambisce le rive di Portoselvaggio, Gallipoli e Porto Cesareo. Chi cerca l’avventura trova pane per i suoi denti nelle grotte naturali di Castro e Santa Maria di Leuca; a chi invece va scovando i virtuosismi barocchi, suggeriamo una visita al centro storico dell’incantevole Lecce.

Mangiare in Puglia, tra sapori antichi e gusti decisi

Millenaria nella tradizione, da secoli la cucina pugliese proietta nei suoi piatti la stessa cura mostrata nella coltivazione delle freschissime materie prime. Di stampo tipicamente mediterraneo, l’enogastronomia di questa terra si basa principalmente su una combinazione di elementi tanto semplici quanto saporiti.

Come per altre regioni del centro sud, anche in Puglia è la pasta a capeggiare e, tra le specialità più rinomate, sarebbe imperdonabile non citare le celebri orecchiette: sapientemente lavorate per raccogliere al meglio il condimento, trionfano nel palato se servite con le cime di rapa. Oltre alla pasta, anche i prodotti da forno si fanno largo fra le eccellenze di questa tradizione enogastronomica: celeberrimo il pane di Altamura, riconosciuto nel 2003 dal marchio DOP, e la tipica focaccia pugliese.

Nella terra degli ulivi secolari, però, è l’olio a farla da padrone. Gli oltre 50 milioni di alberi di ulivo, infatti, permettono ogni anno la produzione di un olio sopraffino, premiato a livello internazionale: non a caso, il riconoscimento DOP è stato concesso a quattro diversi tipi di olio.

Anche in ambito vinicolo la Puglia non ha nulla da invidiare alle altre regioni poiché offre alle tavole degli italiani squisiti vini rossi: assolutamente degni di nota il Primitivo e il Negroamaro.

Custode di anime sospese tra natura, gusto e storia, la Puglia è una regione in grado di stupire chi la visita. Le acque cristalline, le spiagge inconfondibili e le specialità di una cucina salubre vi aspettano dodici mesi l’anno.
Noi, come sempre, vi auguriamo buon viaggio!